Online Ticket
Scopri Rimini

 

Storia e cultura

Le origini di Rimini risalgono all'antica Roma. Fondata nel 268 a.C., sorgeva in posizione strategica e dotata di un porto ben difeso, si trasforma presto in un centro commerciale importante. Sotto il dominio di Augusto diventa colonia romana. Raggiunge allora il massimo splendore e si arricchisce di opere pubbliche di grande valore, molte delle quali tuttora esistenti. Ma secoli dopo c'è nella storia di Rimini un'altra epoca che lascia nel territorio tracce profonde di enorme interesse storico e artistico: quella della Signoria dei Malatesta. In particolare nei secoli XIV e XV, segna per il territorio un periodo artistico molto florido. Imponenti castelli, rocche e fortezze costellano ancora il territorio. Un percorso lungo le tracce lasciate nei secoli dalla storia e dall'arte costituisce un itinerario di grande interesse ed emozione: basta girare per le strade di Rimini. O risalire le due vallate, del Conca e del Marecchia e addentrarsi nell'entroterra, ricco di storia, di antichi borghi, castelli, fortezze, pievi e monasteri.

Visitare Rimini 

Le mura, l'arco d'Augusto, il ponte di Tiberio, l'anfiteatro romano sono solo alcune delle grandi attrattive artistiche di Rimini. La storia infatti vi ha lasciato segni preziosi. Come il Palazzo dell'Arengo, nella bella Piazza Cavour. Il periodo di maggiore splendore per Rimini e il territorio è quello della Signoria dei Malatesta. Lo testimoniano il Tempio Malatestiano e Castel Sismondo. Il Tempio Malatestiano, opera di Leon Battista Alberti e gioiello del Rinascimento italiano, oggi splendidamente restaurato, accoglie le tombe di Sigismondo e Isotta e opere di enorme valore, come i bassorilievi di Agostino di Duccio, il Crocefisso su tavola dipinto da Giotto, lavori di Piero della Francesca e del Vasari. Castel Sismondo è una imponente fortezza nel cuore della città. Fatta erigere da Sigismondo Malatesta oggi restaurata e aperta al pubblico in occasione di eventi e mostre.

Castelli

Già nell'VIII secolo questo territorio era conosciuto come la "regione dei castelli". Attraversato da importanti vie di comunicazione, era costellato di torri, fortezze, rocche e castelli, imponenti esempi di architettura militare. Il Castello di Gradara, dove (narra Dante nell'Inferno) Paolo e Francesca, amanti infelici, furono uccisi dal marito di lei, Gianciotto; il Castello di Montebello, dove vaga il fantasma di Azzurrina; il Forte di San Leo, in cima ad una rupe inespugnabile, dove morì in prigionia Cagliostro.

Personaggi illustri

A Rimini è nato Federico Fellini, il noto regista vincitore di 5 premi Oscar. Nei suoi film ricorrono tanti luoghi riminesi che ritroviamo nei suoi celebri “Amarcord”, “I Vitelloni”, “la Città delle donne”, solo per citarne alcuni. Anche se poi le scene dei suoi film furono sempre ricostruiti in studio, è possibile seguire itinerari felliniani, alla scoperta del Grand Hotel, la “palata” al porto, il borgo San Giuliano, il cinema Fulgor, oggi in ristrutturazione per dare vita alla nuova Casa del Cinema. Altro riminese illustre, Tonino Guerra, poeta e sceneggiatore nato a Santarcangelo di Romagna, ha svolto un’intensa attività artistica occupandosi di teatro, pittura, scultura, allestendo mostre, progettando parchi e fontane. A Pennabilli, oggi è possibile visitare il Museo degli Sguardi. Santarcangelo di Romagna ha dato inoltre i natali a Guido Cagnacci grande pittore seicentesco fra Guido Reni e il Guercino di cui alcune opere sono conservate al Museo della Città e alla Chiesa del Suffragio.

Shopping

Il centro storico offre infinite opportunità per gli acquisti con marchi e accessori di tendenza. Nelle sue vie, piazze, luoghi di incontro si trovano oltre alle le vetrine più esclusive, numerose caffetterie e librerie. La zona del lungomare offre nel periodo estivo una variegata offerta per tutti i gusti. Offerta che si arricchisce inoltre di grandi centri commerciali, outlet di aziende presenti sul territorio, come Pollini, Zanotti, Sergio Rossi, mercati rionali annuali e stagionali e nell’entroterra, botteghe di prodotti tipici dell’eno-gastronomia e dell’artigianato locale.

La tavola

La tavola della nostra terra nasce dall'incontro fra due diverse tradizioni: quella di mare, dei pescatori che da secoli portano a riva i saporiti prodotti delle acque pescose dell'Adriatico. E quella contadina che si basa sui prodotti di una terra fertile e ricca. Cucina di confine, si è formata nell'incontrarsi e mescolarsi delle tradizioni romagnole con quelle della regione confinante, le Marche e il Montefeltro. Una cucina semplice e saporita, accompagnata dai vini DOC delle nostre colline, il rosso Sangiovese, il bianco Trebbiano, l'Albana e il Cagnina.

Sport e benessere

Lungo tutto il litorale della Riviera si susseguono campi per ogni tipo di sport da praticare in spiaggia. Se ami il green puoi scegliere tra il Rimini-Verucchio Golf Club a Villa Verucchio e il Riviera Golf Resort a San Giovanni in Marignano. Se preferisci andare in bicicletta, la Riviera e Malatesta & Montefeltro sono un autentico paradiso: dalle strade in pianura della costa sei immediatamente alle prese con gli entusiasmanti e spesso ripidi saliscendi delle colline, tra paesaggi incantevoli e memorie storiche di pregio.

Negli stabilimenti termali di Rimini e di Riccione, immersi nel verde o direttamente sulla spiaggia, puoi seguire trattamenti mirati a fornirti nuova energia per il corpo. Forti le emozioni al Misano World Circuit di Santamonica dove si può assistere al Moto GP o partecipare a corsi di guida sicura proposti da Guidare e Pilotare.